NEWS

IMPIANTI DI STOCCAGGIO E LAVORAZIONE RIFIUTI

ALCUNE INDICAZIONI PER I GESTORI DEGLI IMPIANTI

Pubblicata il 20 febbraio 2019


PIANO DI EMERGENZA INTERNO (PEI)


Dal 4 dicembre 2018 è obbligatorio per i gestori di impianti di stoccaggio e di lavorazione dei rifiuti, esistenti o di nuova costruzione, dotarsi di un Piano di Emergenza Interno (PEI).
Il Piano di emergenza interno dovrà essere predisposto entro e non oltre il 04/03/2019.

Il 13 Febbraio 2019 è stata pubblicata dal Ministero dell'Ambiente la circolare n.2730 recante alcune prime indicazione operative.

In particolare, per quanto riguarda le informazioni da fornire ai prefetti ai sensi dell’art. 26 comma per l’elaborazione del PEE, i gestori sono tenuti ad effettuare una descrizione dell’impianto fornendo adeguate informazioni circa:

- Ragione sociale e indirizzo dell’impianto;

- Nominativo e recapiti del gestore dell’impianto e del responsabile per la sicurezza;

- Descrizione dell’attività svolta e dei relativi processi, indicazione del numero degli addetti;

- Elenco delle autorizzazioni/certificazioni nel campo ambientale e della sicurezza in possesso della società;

- Planimetria generale dalla quale risultino l'ubicazione dell’attività, il contesto territoriale circostante, le condizioni di accessibilità all'area e di viabilità;

- Piante in scala adeguata degli edifici e delle aree all’aperto utilizzate per le attività recanti l’indicazione degli elementi caratteristici: layout dell’impianto, con identificazione delle aree di accettazione in ingresso, delle aree di stoccaggio e trattamento e degli impianti tecnici, degli uffici e delle misure di sicurezza e protezione riportate nella relazione tecnica.

- Relazione tecnica contenente almeno i seguenti elementi:

  1. quantità e tipologia dei rifiuti gestiti e indicazione della massima capacità di stoccaggio istantanea consentita. Nel caso l’impianto gestisca rifiuti pericolosi, indicare le relative caratteristiche di pericolo e specificare le modalità di gestione adottate;
  2. descrizione degli impianti tecnici;
  3. descrizione delle misure di sicurezza e protezione adottate, anche in relazione alla gestione dell’impianto.

- Descrizione, dei possibili effetti sulla salute umana e sull’ambiente che possono essere causati da un eventuale incendio, esplosione o rilascio/spandimento;

- Descrizione delle misure adottate nel sito per prevenire gli incidenti e per limitarne le conseguenze per la salute umana, per l'ambiente e per i beni;

- Descrizione delle misure previste per provvedere al ripristino e al disinquinamento dell’ambiente dopo un incidente;

- Descrizione delle disposizioni per avvisare tempestivamente, le autorità competenti per gli interventi in caso di emergenza (Vigili del fuoco, Prefettura, ARPA, ecc.).

Tale elenco di informazioni è da considerarsi a titolo esemplificativo ma non esaustivo, in quanto i prefetti potranno autonomamente richiedere, caso per caso, informazioni aggiuntive che dovessero rendersi necessarie per il prosieguo delle attività di elaborazione del PEE.


Per maggiori informazioni: commerciale@ecoricerche.com - 0424 502684

Per offrirti il miglior servizio possibile Ecoricerche srl utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.       INFO   |   ACCETTO