MOSTRA CATEGORIE
  • Certificazione UNI CEI 11352 - ESCo
  • Certificati bianchi - TEE
  • Energia ISO 50001
  • Audit energetico
  • EGE - Esperto Gestore Energia
  • Incarico di energy manager
  • Consulenza energia ed impianti
  • Rilevazione perdite aria compressa

ENERGIA

Certificati bianchi - TEE

I certificati bianchi, anche noti come “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE), sono titoli negoziabili che certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia attraverso interventi e progetti di incremento di efficienza energetica.

Il sistema dei certificati bianchi è stato introdotto nella legislazione italiana dal D.M. del 20 luglio 2004 e s.m.i. e premia interventi di efficientamento energetico realizzati da Enti, Aziende e privati.

Il risparmio conseguito viene espresso in Tonnellate Equivalenti di Petrolio risparmiate (TEP), un certificato equivale al risparmio di un TEP.

I soggetti interessati all’ottenimento dei TEE possono essere di due tipi: obbligati e volontari.

• OBBLIGATI:  tutti i distributori di energia elettrica e di gas la cui utenza finale è superiore alle 50.000 unità, che hanno l’obbligo ogni anno di certificare il risparmio energetico loro imposto
• VOLONTARI: i distributori con utenza finale minore di quella prescritta, società di servizi energetici, Energy Service Company (ESCO), società con l’obbligo di nomina dell’energy manager, Imprese ed enti pubblici conformi alla ISO 50001 o con energy manager volontario.

Esistono tre metodi per la valutazione delle proposte: standardizzata, analitica, a consuntivo.

• Standardizzata: i metodi di valutazione standardizzata consentono di quantificare il risparmio specifico lordo annuo dell’intervento attraverso la determinazione dei risparmi relativi ad una singola unità fisica di riferimento (UFR), senza procedere a misurazioni dirette
• Analitica: i metodi di valutazione analitica consentono di quantificare il risparmio lordo conseguibile attraverso una tipologia di intervento sulla base di un algoritmo di valutazione predefinito e della misura diretta di alcuni parametri di funzionamento del sistema dopo che è stato realizzato l’intervento.
• Consuntivo: i metodi di valutazione a consuntivo consentono di quantificare il risparmio netto conseguibile attraverso uno o più interventi in conformità ad un programma di misura proposto dal soggetto titolare del progetto assieme ad una descrizione del progetto medesimo, debitamente approvato

Interventi Incentivabili

Alcuni esempi di interventi sui quali sono riconosciuti gli incentivi :

• Processi industriali: generazione o recupero di calore per raffreddamento, essicazione, cottura, fusione ecc.
• Illuminazione efficiente nel settore pubblico e privato 
• Installazione di gruppi di continuità statici ad alta efficienza (UPS)
• Installazione di inverter su motori elettrici operanti in sistema di pompaggio
• Rifasamento di motori elettrici
• Installazione di un sistema di automazione e controllo del riscaldamento negli edifici residenziali ( building  automation)
• Impianti fotovoltaici con potenza inferiorere a 20 KWp non incentivati dal GSE
• Generazione di energia elettrica da recuperi o da fonti rinnovabili o cogenerazione
• Sistemi di azionamento efficienti (motori, inverter ecc.), automazione e interventi di rifasamento
• Interventi per l’ottimizzazione energetica dei processi produttivi e dei layout d’impianto finalizzati a conseguire una riduzione oggettiva e duratura dei fabbisogni di energia finale a parità di quantità e qualità della produzione
• Generazione di calore/freddo per climatizzazione e produzione di acqua calda
• Riduzione dei fabbisogni di acqua calda
• Mobilità
• Isolamento delle strutture

Grazie all’esperienza maturata negli nel settore energia, operiamo nella consulenza relativa al iter di registrazione, progetto ed ottenimento dei TEE .

Per offrirti il miglior servizio possibile Ecoricerche srl utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.       INFO   |   ACCETTO